Verrès fu fondato in epoca imprecisata, precedente all’epoca romana, sulle due sponde del torrente Évançon che l’attraversa. La celebre Tabula Peutigeriana indica con Utricium (e non Vitricium) il nome della località posta alla confluenza di questo torrente con la Dora Baltea[senza fonte].

Nel XIII secolo, il suo territorio divenne un feudo dei signori De Verrecio, per essere ceduto in seguito a Ibleto di Challant alla metà del secolo successivo. Fu Ibleto a ordinare la costruzione del castello di Verrès. In questo maniero-residenza, ogni anno ricorre la celebrazione del carnevale storico, che ricorda le vicende di Caterina di Challant e di Pierre d’Introd.
A partire dall’XI secolo, la storia di Verrès si legò indissolubilmente a quella della Prevostura di Saint-Gilles, il cui complesso ancora oggi sovrasta il paese. (fonte: wikipedia)

Monumenti e luoghi d’interesse

Castello di Verrès

da rosariolepore su Flickr

Prevostura di Saint-Gilles

da 38964635@N03 su Flickr

L'Arboretum La Borna di Laou

Arboretum Verrès

La Murasse

La Murasse Verrès

Parco naturale del Mont Avic

da luigiremonti su flickr

Il cotonificio Brambilla

Verrès