16 Set 2016

La libreria Antiquaria Gilibert porterà alla mostra “La Vallée d’Aoste” dell’Aubert

Gilibert2

La libreria Gilibert porterà alla Mostra l’edizione originale di questo bellissimo libro:

AUBERT ÉDOUARD. La Vallée d’Aoste. Paris, Amyot, 1860.
In-4° (345x265mm), pp. (8), 280, (1) compresi occhietto, frontespizio, epigrafe di dedica ad Amedeo Duca d’Aosta e sommario. Bella legatura in mezza pelle marrone con titolo, filetti e fregi dorati al dorso. Piatti in percallina marrone con filettature plurime a secco e cornice ornamentale in oro al centro dei piatti entro altre filettature, questa volta in oro. Tagli dorati, sguardie decorate a piuma di pavone. 1 carta topografica realizzata da Erhard, della Valle d’Aosta in scala 1:500.000; 33 incisioni f.t., su cartoncino, protette da veline, eseguite da Étienne Chavanne (Culoz, 1797-Grenoble, 1887) su disegno di E. Aubert, rappresentano vedute di vari siti pittoreschi della Valle e del suo capoluogo; una è invece una riproduzione del dittico eburneo di Probo, conservato nel tesoro della cattedrale d’Aosta; 6 altre tavole fuori testo sono cromolitografate a vivaci colori: la prima raffigura lo stemma del re di Sardegna, circondato dalle armi della Valle, della città d’Aosta e di istituzioni ecclesiastiche; 3 altre rappresentano stemmi delle famiglie più in vista del territorio; le due ultime riproducono due mosaici medievali della cattedrale aostana. 97 fig. n.t. di vedute e rovine archeologiche inc. in silografia da Marchand, il tutto tratto dai disegni di Aubert. Fioriture normali. Bellissimo esemplare.
Edizione originale di questa celebre opera, considerata la più importante e raffinata sulla regione, in quanto valorizzante il territorio della valle nella bellezza pittoresca dei suoi scenari alpini, nell’imponenza dei suoi ruderi romani e dei suoi castelli medievali e nella sua storia, legata a un illustre passato feudale. Il libro, corredato da illustrazioni di notevole raffinatezza, fu realizzato per un pubblico di viaggiatori, raffinato e cosmopolita.
E. Chavanne, autore di varie tavole litografiche, è anche noto come pittore di scene di genere, ritratti e miniature; studiò presso l’École des Beaux-Arts di Lione e fu allievo di Jacomin. Esemplare in ottimo stato conservativo.
Manno-Promis, Bibliografia storica degli Stati della Monarchia di Savoia, vol. II, n. 10116; A. Peyrot, La valle d’Aosta nei secoli, n. 300. Perret, Guide des livres sur la montagne et l’alpinisme, 163: “Un magnifique ouvrage sur la Vallée d’Aoste. Devenue rare, l’édition originale de cet ouvrage réputè est très recherchée”. Meckly, 006; “Many charming illustrations of the historical buildings of Chamonix and Courmayeur as well as the valley and Mont Blanc”. Durio, n. 63: “A pag. 129-131 Mont-Rose et Gressoney S. Jean”. Il Monte Bianco nelle immagini e nelle relazioni dell’800, p. 128. Priuli & Noussan, Mont Blanc, n. 433-438. Angelini, 0486.

1 Commento
  1. Antonio MENICI settembre 17, 2017 at 6:36 am - Rispondere

    Buongiorno,
    sono un appassionato di montagna che colleziona libri Monte Bianco. Cerco in particolare un esemplare del certificato di ascensione che rilasciava l’ufficio delle Guide di Chamonix ai clienti che salivano il Monte Bianco. Grazie

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata